Filosofia

Forum dove possiamo parlare di filosofia e altro
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  RegistratiRegistrati  GruppiGruppi  Accedi  

Condividi | 
 

 NON SERVIAM!

Andare in basso 
AutoreMessaggio
emmeci
novellino
novellino


Maschio
Numero di messaggi : 39
Data d'iscrizione : 10.08.07

MessaggioTitolo: NON SERVIAM!   Lun Lug 21, 2008 5:46 pm

“Non serviam” disse Satana quando – come è detto nel Paradiso Perduto di Milton – rifiutò di assoggettarsi a Dio; e lo ripeterà Stephen Dedalus allorché – nel libro di Joyce – egli racconta come decise di dedicarsi all’arte piuttosto che a quanto gli prescriveva la chiesa cattolica…. Dunque è questo davvero il primo peccato, l’origine di tutti i peccati – o non piuttosto ciò che dovrebbe far felice un padre, se quelle parole di ribellione potrebbero dimostrargli che il figlio sarebbe stato degno di lui, deciso a camminare per la sua strada anche a costo di qualche intemperanza?…Ma poteva il Dio biblico essere dolce come Ettore che, nell’ultimo incontro con la moglie Andromaca che gli viene incontro tenendo in braccio il figlio, vede in lui con gioia il futuro eroe e pensa a quando di lui si dirà “non fu sì forte il padre – e il cor materno nell’udirlo esulti”? Certo il Dio biblico non è un personaggio di Omero, e neppure un padre in crisi come quelli dei nostri giorni, era un Dio duro e geloso come dice la Bibbia, e se l’Iliade, poema della forza, si apre a una temporanea dolcezza d’amore, bisognerà aspettare il Nuovo Testamento, cioè il momento in cui il Dio della Bibbia avrà veramente un figlio, per poter giudicare e sapere se le famose parole di Gesù sulla croce (Dio, Dio, perché m’hai abbandonato?) erano giuste o sbagliate.
Fato Avverso, credo che questo sia un argomento degno di te.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.mariocialfi.it
Fato Avverso
novellino
novellino
avatar

Femmina
Numero di messaggi : 29
Età : 29
Localizzazione : Al centro dell'universo
Occupazione/Ozio : Vita Contemplativa
Data d'iscrizione : 24.06.08

MessaggioTitolo: Re: NON SERVIAM!   Lun Lug 21, 2008 7:28 pm

Non so quanto questo mio intervento potrà giovare alla discussione, ma leggendo quanto hai scritto mi è subito venuta in mente una cosa - e se pensi che non c'entri nulla con quanto volevi dire, chiedo perdono in anticipo... - L'uomo fu cacciato dal paradiso terrestre, perchè aveva avuto la presunzione di poter cogliere il frutto della Saggezza; aveva creduto di poter essere pari a Dio, e non aveva resistito di fronte alla tentazione di impossessarsi della Sapienza. Ma se così è, cosa sono i filosofi se non i degni figli di Eva? Ho il sospetto che l'uomo sia stato cacciato dall'Eden perchè ha osato essere filosofo.
"Colui che non è consapevole di essere privato di una cosa non desidera ciò di cui non ha bisogno."
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://speculare-utopik.spaces.live.com
emmeci
novellino
novellino


Maschio
Numero di messaggi : 39
Data d'iscrizione : 10.08.07

MessaggioTitolo: Re: NON SERVIAM!   Mar Lug 22, 2008 9:41 am

Certo, e qui torniamo al dilemma che attraversa la storia della cultura: basta la fede religiosa con la quale nasce ogni popolo, o essa è solo uno stimolo alla ricerca di ciò che i filosofi chiamano verità e bene? E possono verità e bene essere racchiusi nella parola Dio - o proprio il fatto che ogni popolo ha un Dio dimostra che non è l’assoluto ma semmai un’ombra dell’assoluto? E se è così, non era veramente saggio uscire dall’orto dell’eden e cercare in un’area più vasta, cioè infine dare ascolto al serpente, e poi decidere secondo scienza e coscienza? Purtroppo qualcuno degli estensori della Bibbia si è lasciata sfuggire quell’idea che Dio è un Dio geloso e vendicativo, che è il Dio d’Israele ma non quello degli altri popoli, e anche se poi si è cercato di porre rimedio e proclamare che è il Dio di tutti e quindi anche amore, il sospetto, come in un film di Hitchcock, era ormai in noi: sospetto che in fondo Lucifero aveva avuto qualche ragione a spingere Eva verso l’albero della conoscenza e lei a dargli ascolto prima di decidere per l’eternità e schiacciarlo per l’eternità sotto i piedi: e con lui tutti i filosofi, rei di voler cercare una verità quando essa è già lì, bella pronta e servita.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.mariocialfi.it
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: NON SERVIAM!   

Torna in alto Andare in basso
 
NON SERVIAM!
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Filosofia :: Filosofia :: Filosofia-
Vai verso: