Filosofia

Forum dove possiamo parlare di filosofia e altro
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  RegistratiRegistrati  GruppiGruppi  Accedi  

Condividi | 
 

 Eterno Ritorno

Andare in basso 
AutoreMessaggio
marius1936
familiare
familiare


Numero di messaggi : 101
Data d'iscrizione : 29.08.07

MessaggioTitolo: Eterno Ritorno   Gio Set 06, 2007 5:47 pm

Va bene.....Analizzo "freddamente" il problema.
Mi metto nell'ipotesi del continuo assoluto......Nel 50 % di probabilità connesse all'eterno ritorno.....

Supponendo di essere fortunato e nascere bello e sano conduco una vita volta a conseguire il massimo del piacere e dell'appagamento fisico e intellettuale......Se mi va bene e non ho traumi posso sperare di vivere, diciamo, alla Flavio Briatore, fino a 50 - 60 anni.......
Poi, però, inevitabilmente, il mio orologio biologico comincia a scandire il suo inesorabile "tempo continuo" e, prima o poi, arriva la croce sotto forma di malattie, vecchiaia, lutti, ecc......Poichè, però, la mia esistenza dovrà ripetersi uguale a se stessa (e in realtà lo ha già fatto), all'infinito dovrei cercare di evitare che ciò avvenga (e in realtà lo ho già fatto o non fatto)...........

Come ?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
marius1936
familiare
familiare


Numero di messaggi : 101
Data d'iscrizione : 29.08.07

MessaggioTitolo: Re: Eterno Ritorno   Ven Set 07, 2007 12:15 am

[Beh, ovviamente è biologicamente impossibile mantenere inalterato il tuo corpo ed arginare la vecchiaia. Tuttavia puoi lavorare sul tuo animo per poter apprezzare anche la tua maturità ed accettarla come la naturale fine di ogni essere vivente.]

E' ciò che faccio..........E mi sembra un'ottima filosofia (anche perchè mi pongo nell'altro 50 % di possibilità Cool)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Eterno Ritorno   Ven Set 07, 2007 12:52 pm

Ritengo forzato applicare l'eterno ritorno alla vita biologica, comunque il ripetersi in eterno della propria vita può essere trasposto al concetto di azione, nel senso che le proprie azioni si ripeteranno in eterno, questo però implica un'inutilità della storia, la quale ripetendosi alla fine testimonia che non in segna nulla (a mio parere una triste visione Crying or Very sad , dato che mi hanno insegnato che la storia insegna sempre qualche cosa).

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
marius1936
familiare
familiare


Numero di messaggi : 101
Data d'iscrizione : 29.08.07

MessaggioTitolo: Re: Eterno Ritorno   Ven Set 07, 2007 5:13 pm

Quell'ipotesi da me tratteggiata è davvero una triste visione......

Spero che l'eterno ritorno filosofico sia un concetto un pò diverso......
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Eterno Ritorno   Ven Set 07, 2007 5:37 pm

marius1936 ha scritto:
Quell'ipotesi da me tratteggiata è davvero una triste visione......

Spero che l'eterno ritorno filosofico sia un concetto un pò diverso......

Non ritengo questo, era solo una mia interpretazione, dopotutto non è quella di un esperto! bounce

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
marius1936
familiare
familiare


Numero di messaggi : 101
Data d'iscrizione : 29.08.07

MessaggioTitolo: Re: Eterno Ritorno   Ven Set 07, 2007 6:27 pm

Ma io ti ritengo un esperto.......
Non credo che tu condivida la mia interpretazione dell'eterno ritorno.....
confused Io per es, non conosco assolutamente quella di Nietsche.....E' simile alla mia ?
Poi ho letto che mastichi un pò di matematica.....Allora ti chiedo se sei d'accordo sulla mia ipotesi che nel continuo assoluto (matematico, ovviamente) una combinazione eguaglia, in termini di probabilità, quella della "non combinazione" ed entrambe valgono infinito............
Tieni presente che non potresti più distinguere tra numeri reali, relativi, complessi ecc........E non ci sarebbero nè serie, nè successioni.....E' un mio dubbio.....
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Eterno Ritorno   Ven Set 07, 2007 6:48 pm

Ok, parliamo ora in ambiente matematico.
Trovandoci in una situazione come la tua del 50% allora si la non combinazione eguaglia in termini di probabilità la combinazione, ovvero entrambe sono egualmente distribuite.
Gli insiemi numerici si distinguono ancora, N , Z e Q hanno la potenza del numerabile (o aleph zero) mentre R e C hanno la potenza del continuo o del non numerabile (o cardinalità c oppure 2 elevato alla aleph zero), tra R (o C) ed Q (oppure Z o N) non è possibile stabilire una relazione biunivoca poiché i numeri reali sono densi nei numeri razionali, ovvero tra due numeri razionali si trovano infiniti numeri reali, tra R e C sussiste invece una relazione biunivoca.
Credo che possano sussistere in tale ipotesi serie o successioni, però a proposito voglio sapere cosa ne pensi te.
Per quanto riguarda Nietzsche, non dirò nulla, solo un consiglio, leggi qualche sua opera che tratti l'eterno ritorno, come il Crepuscolo degli idoli (il titolo completo sarebbe Crepuscolo degli idoli ovvero come si filosofa col martello), più che altro è bello invogliare alle lettura di Nietzsche. Very Happy

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
marius1936
familiare
familiare


Numero di messaggi : 101
Data d'iscrizione : 29.08.07

MessaggioTitolo: Re: Eterno Ritorno   Ven Set 07, 2007 7:22 pm

Ok, per quanto riguarda la prima domanda ti faccio sapere cosa mi dicono nel forum di astrofisica i matematici......Sono mesi che ho posto la questione e non riesco ad avere una risposta....Ma ora li ho messi alle strette.......

Quanto a N. mi hai messo la curiosità addosso.........Vedo di documentarmi.......
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Eterno Ritorno   Ven Set 07, 2007 8:14 pm

marius1936 ha scritto:
Ok, per quanto riguarda la prima domanda ti faccio sapere cosa mi dicono nel forum di astrofisica i matematici......Sono mesi che ho posto la questione e non riesco ad avere una risposta....Ma ora li ho messi alle strette.......

Quanto a N. mi hai messo la curiosità addosso.........Vedo di documentarmi.......

D'accordo, cerca però di convincer qualcuno di loro a unirsi al nostro forum.
A proposito di quanto abbiamo detto mi tornano alla mente i paradossi di Zenone...anche loro sono legati agli infiniti e agli infinitesimi.

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
marius1936
familiare
familiare


Numero di messaggi : 101
Data d'iscrizione : 29.08.07

MessaggioTitolo: Re: Eterno Ritorno   Ven Set 07, 2007 11:39 pm

D'accordo, cerca però di convincer qualcuno di loro a unirsi al nostro forum.

L'ho già fatto......Smile


Sono andato a rileggermi tutto, perché nel frattempo avevo perso memoria del problema.
A parte la precisazione che che certezza ----> probabilità = 1, mi pare di avere già risposto. Se il numero di "estrazioni" è infinito puoi avere "certezza" solo se il numero di combinazioni è finito, come a dire che una sequenza veramente infinita di caratteri prima o poi è in grado anche di riprodurre la Divina Commedia. Ma se hai un poema di lunghezza infinita, non hai alcuna speranza di ricavarlo all'interno di una sequenza casuale infinita, perché le diverse permutazioni dei caratteri costituiscono un "infinito molto più grosso" dell'infinito "semplice" della sequenza.


Questa è la risposta che ho avuto e, mi sembra, voglia dire che la legge empirica del caso non è applicabile....Che ne dici ?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Eterno Ritorno   Sab Set 08, 2007 12:25 am

Se la risposta è degli esperti, allora non si ha nulla da dire. Comunque mi pare che il problema del poema sia simile a quello degli insiemi numerici che avevo mostrato prima, anzi si direbbe lo stesso problema sotto un'altra forma.

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
marius1936
familiare
familiare


Numero di messaggi : 101
Data d'iscrizione : 29.08.07

MessaggioTitolo: Re: Eterno Ritorno   Sab Set 08, 2007 12:57 am

e la risposta è degli esperti, allora non si ha nulla da dire. Comunque mi pare che il problema del poema sia simile a quello degli insiemi numerici che avevo mostrato prima, anzi si direbbe lo stesso problema sotto un'altra forma.

Si nella sostanza...........Ciò mi fa tirare un sospiro di sollievo e mi consente anche di andare avanti nell'analisi del continuo.......

Inoltre ho anche trovato a casa una vecchia edizione di così parlò Zarathustra.......... bounce
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
marius1936
familiare
familiare


Numero di messaggi : 101
Data d'iscrizione : 29.08.07

MessaggioTitolo: Re: Eterno Ritorno   Mer Set 12, 2007 7:29 pm

marius1936 ha scritto:


Si nella sostanza...........Ciò mi fa tirare un sospiro di sollievo e mi consente anche di andare avanti nell'analisi del continuo.......

Inoltre ho anche trovato a casa una vecchia edizione di così parlò Zarathustra.......... bounce

Si tratta di un'edizione TET del 1934......
La sto ancora leggendo, ma ho già espresso qualche considerazione in merito nel topic "David Hume", in risposta a Bige.......

Ho, tra l'altro, verificato (da altre fonti), che l'eterno ritorno filosofico di N. è proprio quello matematico e ho anche letto come, tra le righe, N. stesso suggerisce la via di fuga.....Probabilmente mi avete capito.....
Correggetemi pure se sbaglio perchè non vorrei assolutamente travisare il suo pensiero.........
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Eterno Ritorno   Mer Set 12, 2007 10:12 pm

Dimmi, che né pensi in proposito?
Condividi l'idea di Nietzsche per uscire dal suo Eterno Ritorno, accettare l' "amor fati" e quindi superato il nihilismo e riacquisita la volontà di potenza divenire Übermensch?

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
marius1936
familiare
familiare


Numero di messaggi : 101
Data d'iscrizione : 29.08.07

MessaggioTitolo: Re: Eterno Ritorno   Mer Set 12, 2007 10:54 pm

trismegistus ha scritto:
Dimmi, che né pensi in proposito?
Condividi l'idea di Nietzsche per uscire dal suo Eterno Ritorno, accettare l' "amor fati" e quindi superato il nihilismo e riacquisita la volontà di potenza divenire Übermensch?

Ti rispondo citando alcuni passi che mi hanno colpito.

"Molti muoiono troppo tardi e alcuni muoiono troppo presto. Ancor strano suona il precetto muori all'ora giusta ! Muori all'ora giusta, così insegna Zaratustra".

"Colui che liberamente mette termine al suo destino muore vittoriosamente.......Perciò bisognerebbe imparare a morire.......
Morir così è la morte più bella ; subito dopo viene la morte sul campo di battaglia, esalando un'anima grande.
Io lodo la mia morte, la libera morte, che viene perchè voglio io".

Questo è più che "amor fati", ma non è neanche "volontà di potenza".....Per me è la soluzione matematica dell'eterno ritorno......
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Eterno Ritorno   Mer Set 19, 2007 12:14 pm

Sì, credo possa andare...però per superare, o meglio accettare l'Eterno Ritorno, bisogna comunque acquisire o aver acquisito la volontà di potenza.

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Πα&

avatar

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 13.11.07

MessaggioTitolo: Re: Eterno Ritorno   Mar Nov 13, 2007 3:43 pm

trismegistus ha scritto:
Ritengo forzato applicare l'eterno ritorno alla vita biologica, comunque il ripetersi in eterno della propria vita può essere trasposto al concetto di azione, nel senso che le proprie azioni si ripeteranno in eterno, questo però implica un'inutilità della storia, la quale ripetendosi alla fine testimonia che non in segna nulla (a mio parere una triste visione Crying or Very sad , dato che mi hanno insegnato che la storia insegna sempre qualche cosa).

Ed è proprio il non senso totale l'aspetto fondamentale che si richiama alla caduta di ogni metafisica e di ogni assoluto.
Se tutto diviene e se l'essere non è mai stabilmente al di fuori del nulla ma esce da esso per ritornarvi - e quest'idea è centrale nel pensiero di Nietszche - allora anche il passato dovrà divenire o si porrebbe anch'esso cm un'immutabile, un Dio che prescinde dalla volontà di potenza che su di esso nulla potrebbe: l'eterno ritorno altro nn sarebbe che la coerente possibilità che anche il tempo e la storia nn prescindano dal divenire e siano dunque cicliche e non lineari, soggetti al potere della volontà di potenza.
E da qui l'estremo non senso, giacchè non solo tutto diviene ma anche tutto si ripete senza inizio e senza fine e quindi senza poter distinguere un qualsiasi punto del ciclo da un altro in un circolo eternamente senza senso
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Πα&

avatar

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 13.11.07

MessaggioTitolo: Re: Eterno Ritorno   Mar Nov 13, 2007 3:46 pm

scusate l'OT ma il mio nickname non è certamente quello che appare, cm rimediare?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Eterno Ritorno   

Torna in alto Andare in basso
 
Eterno Ritorno
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» ritorno ? :)
» Orazione a San Cipriano per il ritorno dell'amato
» Ansia e depressione, il ritorno (purtroppo)
» "La stesura per il ritorno d'amore" Tarocchi
» Stesa per ritorno d'amore

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Filosofia :: Filosofia :: Filosofia-
Andare verso: