Filosofia

Forum dove possiamo parlare di filosofia e altro
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  RegistratiRegistrati  GruppiGruppi  Accedi  

Condividi | 
 

 Camus e la letteratura esistenzialista

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
Admin
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 114
Età : 30
Data d'iscrizione : 26.07.07

MessaggioTitolo: Re: Camus e la letteratura esistenzialista   Mar Ago 14, 2007 10:35 am

Bige ha scritto:
Albert Camus fu un filosofo dell' esistenzialismo, e per un periodo fu anche molto vicino a Sartre. Scrittore di discreto successo pubblicò svariati romanzi, tutti a sfondo filosofico. Per quanto mi riguarda "Lo Straniero" è un vero e proprio capolavoro. Se non l' avete letto ve lo consiglio vivamente: è brevissimo e molto semplice. Molto migliore de "La Nausea" dello stesso Sartre, un po troppo lento e borioso. Che cosa ne pensate della letteratura esistenzialista? Avete altri libri di questo genere da consigliare?
non ho mai letto nè sartre nè nessun altro esistenzialista e ti devo anche diche che dalle letture non integrali fatte in classe posso dire di non sopportare nè condividere minimamente la loro visione. Poi ognuno ha i suoi gusti!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://filosofia.forumattivo.com
Admin
Admin
Admin
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 114
Età : 30
Data d'iscrizione : 26.07.07

MessaggioTitolo: Re: Camus e la letteratura esistenzialista   Mar Ago 14, 2007 4:15 pm

Bige ha scritto:
Admin ha scritto:
non ho mai letto nè sartre nè nessun altro esistenzialista e ti devo anche diche che dalle letture non integrali fatte in classe posso dire di non sopportare nè condividere minimamente la loro visione. Poi ognuno ha i suoi gusti!
Mah, i gusti sono gusti certo... La Nausea che dovrebbe essere il "capolavoro" dell' esistenzialismo, non è piaciuta nemmeno a me. Ma al contrario Lo Straniero lo considero un vero e proprio capolavoro. Mostra tutta l' infelicità e la miseria in cui l' uomo si dibatte ogni giorno, senza nemmeno saperne il perchè. Tuttavia lo fa in un modo così "innocente" e in un certo senso serenamente rassegnato, che rende il racconto estremamente leggero nonostante la pesantezza dell' argomento. Davvero, ti invito a leggerlo: 150 paginette soltanto non sono questo grande sacrificio, no? Poi mi dirai. Very Happy
Accolgo volentieri questo tuo invito... certo attualmente ho molto da leggere e credo che nell'immediato non troverò il tempo di inserire anche quello ma lo leggerò senza alcun dubbio!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://filosofia.forumattivo.com
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Camus e la letteratura esistenzialista   Mer Ago 22, 2007 12:56 am

Bige ha scritto:
Albert Camus fu un filosofo dell' esistenzialismo, e per un periodo fu anche molto vicino a Sartre. Scrittore di discreto successo pubblicò svariati romanzi, tutti a sfondo filosofico. Per quanto mi riguarda "Lo Straniero" è un vero e proprio capolavoro. Se non l' avete letto ve lo consiglio vivamente: è brevissimo e molto semplice. Molto migliore de "La Nausea" dello stesso Sartre, un po troppo lento e borioso. Che cosa ne pensate della letteratura esistenzialista? Avete altri libri di questo genere da consigliare?

Di Camus ho letto Le mythe de Sisyphe che in italiano sarebbe Il mito di Sisifo, non ho mai letto Lo straniero; comunque se dici che è più interessante de La nausea che invece ho letto, rimedierò subito procurandomene una copia. Se ti interessa un'altra opera esistenzialistica, allora leggi Essere e Tempo (Sein und Zeit) di Martin Heidegger, non è un libro breve e facile, però una volta iniziato è difficile non finirlo.

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Camus e la letteratura esistenzialista   Mer Ago 22, 2007 8:25 pm

Bige ha scritto:
Il mito di Sisifo non l' ho letto, com'è? Quanto a Essere e tempo lo leggerò sicuramente il prima possibile e grazie del consiglio Wink . Dimenticavo di dire che di Camus ho letto anche La peste, o meglio l' ho solo iniziato perchè al contrario de Lo straniero l' ho trovato molto lento e poco brillante.

Per un riassunto e una spiegazione migliore della mia de Il mito di Sisifo ti rimando a http://it.wikipedia.org/wiki/Il_mito_di_Sisifo
Comunque com'è La peste? Devo ancora leggerlo.

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Camus e la letteratura esistenzialista   Ven Ago 24, 2007 12:48 am

Allora sempre di Camus prova L'Uomo in Rivolta oppure passa al sartriano Le mur (Il muro).

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Camus e la letteratura esistenzialista   Lun Ago 27, 2007 5:09 pm

Ho letto La Peste, dettagliato e scrupoloso romanzo, forse è vero è un po' noioso il primo capitolo, ma dal secondo in poi, ovvero quando viene riconosciuta l'epidemia di peste e la città viene isolata, inizia il vero e proprio romanzo, dove Camus mostra le bassezze nascoste nella società, nel momento in cui gli uomini dovrebbe aiutarsi l'uno l'altro, invece che pensare ad arricchirsi o approfittare delle situazioni peggiori.

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Camus e la letteratura esistenzialista   Mar Ago 28, 2007 12:24 am

Strano, anch'io ho letto prima Lo Straniero de La Peste, beh tralasciando che de gustibus non disputandum est si deve però dire che nell'effettivo la carica di contenuto filosofico è maggiore nel primo che nel secondo romanzo entrambi però appartenenti al periodo detto "ciclo dell'assurdo" della produzione camusiana.

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Camus e la letteratura esistenzialista   

Torna in alto Andare in basso
 
Camus e la letteratura esistenzialista
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Tedesco: Letteratura, Libri di testo e Materiali didattici
» ESAME DI LETTERATURA ITALIANA 2 (COTRONE)
» Teoria della letteratura (Bova)
» letteratura teatrale italiana
» informazioni per l'esame di Letteratura Italiana del prof. Sisto

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Filosofia :: Altro :: Letteratura & Poesia-
Vai verso: