Filosofia

Forum dove possiamo parlare di filosofia e altro
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  RegistratiRegistrati  GruppiGruppi  Accedi  

Condividi | 
 

 Cattiva coscienza

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Crono
novellino
novellino
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 30
Localizzazione : Provicia sperduta TV
Data d'iscrizione : 26.08.07

MessaggioTitolo: Re: Cattiva coscienza   Dom Ago 26, 2007 10:07 pm

La cattiva coscenza esiste.
Però credo che la gente cerchi di reprimerla, perche il dolore nn lo sopporta, almeno quello fisico/sentimentale personale!
Il mio opposto
Io devo sentire del dolore, sopratutto quando sono troppo happy, mi infliggo del dolore con lame o piercing su posti dolorosissimi (schiena) o mi faccio prendere a pugni da amici.
Il dolore mi fa pensare, mi fa creare!
Ma la mia vita deve essere colma di dolore. Anche nei sentimenti, nn riesco ad essere "felice", sto bene solo nella solitudine e desolazione.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Cattiva coscienza   Lun Ago 27, 2007 2:24 am

Dato che il nostro cervello presenta parti in comune con cervelli di altri animali inferiori come esempio i rettili, dove il cervello controlla in maniera minore gli istinti, anche in noi presentiamo un controllo di questi, più raffinato, che certe volte però, forse per effetto di epifenomeni o induzioni neuronali, non controlliamo e quindi vengono a sfogarsi in maniera naturale, come accade agli animali.

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Crono
novellino
novellino
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 30
Localizzazione : Provicia sperduta TV
Data d'iscrizione : 26.08.07

MessaggioTitolo: Re: Cattiva coscienza   Lun Ago 27, 2007 1:23 pm

Si puo dare la stessa spiegazione anche se il dolore/violenza, vieni inflitta a me stesso e nn agli altri?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Crono
novellino
novellino
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 30
Localizzazione : Provicia sperduta TV
Data d'iscrizione : 26.08.07

MessaggioTitolo: Re: Cattiva coscienza   Lun Ago 27, 2007 1:25 pm

Scusate se scrivo con qualche errore ortografico, ma ho una leggera dislessia.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Cattiva coscienza   Lun Ago 27, 2007 8:42 pm

Crono ha scritto:
Si puo dare la stessa spiegazione anche se il dolore/violenza, vieni inflitta a me stesso e nn agli altri?

Non saprei, tu hai una qualche interpretazione per questo?
Forse è in questo caso è da considerare come una ricerca del piacere o del sé, anche se molto particolare.

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Crono
novellino
novellino
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 30
Localizzazione : Provicia sperduta TV
Data d'iscrizione : 26.08.07

MessaggioTitolo: Re: Cattiva coscienza   Lun Ago 27, 2007 8:52 pm

Nn so darmi una spiegazione!
Forse il disprezzo di me stesso!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Cattiva coscienza   Lun Ago 27, 2007 8:55 pm

Crono ha scritto:
Nn so darmi una spiegazione!
Forse il disprezzo di me stesso!

Caspita, ed è questa la tua musa ispiratrice, il dolore che applichi a te stesso?
In questo caso però non parlerei di cattiva coscienza, dato che la morale,nel suo significato primario, si riferisce alla convivenza tra più individui e non al modo di porsi nei confronti di sé stesso.

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Crono
novellino
novellino
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 30
Localizzazione : Provicia sperduta TV
Data d'iscrizione : 26.08.07

MessaggioTitolo: Re: Cattiva coscienza   Lun Ago 27, 2007 9:01 pm

trismegistus ha scritto:
Crono ha scritto:
Nn so darmi una spiegazione!
Forse il disprezzo di me stesso!

Caspita, ed è questa la tua musa ispiratrice, il dolore che applichi a te stesso?
In questo caso però non parlerei di cattiva coscienza, dato che la morale,nel suo significato primario, si riferisce alla convivenza tra più individui e non al modo di porsi nei confronti di sé stesso.

Si, forse hai ragione!
Ho scritto qua perche molta gente che conosco mi dice che c'è una vocina malefica dentro me, che hanno chiamato lo schizzo.
Dentro di me c'è un ombra!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Cattiva coscienza   Mar Ago 28, 2007 12:27 am

Crono ha scritto:
Ho scritto qua perche molta gente che conosco mi dice che c'è una vocina malefica dentro me, che hanno chiamato lo schizzo.
Dentro di me c'è un ombra!

Le ombre possono ispirare l'artista, sono gli spettri che invece turbano la mente, quini se hai l'aristotelica atarassia non c'è nulla di male in un'ombra ispiratrice d'arte.

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Crono
novellino
novellino
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 30
Localizzazione : Provicia sperduta TV
Data d'iscrizione : 26.08.07

MessaggioTitolo: Re: Cattiva coscienza   Mar Ago 28, 2007 12:53 am

trismegistus ha scritto:
l'aristotelica atarassia

Perdona la mia ignoranza, ma nn conosco il significato!
Potrei cercarlo nel grande universo dei dizionari o nella rete. Ma preferisco che la spiegazione sia tua.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Cattiva coscienza   Mar Ago 28, 2007 10:50 am

L'atarassia è un termine usato prima da Democrito e poi da Epicurei e Stoici per designare l'imperturbabilità dell'anima derivante dal dominio delle passioni o dalla loro totale estirpazione, il termine infatti significa proprio privo di turbamento, riferito all'anima nel senso ellenico. Ho aggiunto poi "aristotelica" ma questa è una mia cavolata, perché è una nota ossimorica dato che Aristotele, specialmente da giovane, era seguace delle passioni e incline all'azione non amava il concetto democriteo (anche se il temine è più importante nella Filosofia di Epicuro e degli Stoici) di atarassia.

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Cattiva coscienza   

Torna in alto Andare in basso
 
Cattiva coscienza
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» PENSIERO DEL GIORNO: TUTTO CIO' CHE ESISTE HA UNA COSCIENZA, PIU' O MENO VICINA, A SECONDA DELL'EVOLUZIONE
» Tarocchi di Osho:LA COSCIENZA (7)
» Cibi alcalinizzanti e cibi acidificanti - pH ? Vulvodinia.info
» LATERALIZZAZIONE
» Flusso di Coscienza. Attacchi di panico.

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Filosofia :: Filosofia :: Psiche-
Vai verso: