Filosofia

Forum dove possiamo parlare di filosofia e altro
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  RegistratiRegistrati  GruppiGruppi  Accedi  

Condividi | 
 

 Filosofo preferito

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Filosofo preferito   Ven Ago 10, 2007 11:43 am

Qual'è il vostro Filosofo preferito?
Quale parte del suo pensiero vi attira di più ed è motivo del vostro filosofare?

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Ven Ago 10, 2007 1:53 pm

Il mio favorito è Heidegger, ma subito dopo di lui ci sono Nietzsche e Kierkegaard.

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
blackgin

avatar

Maschio
Numero di messaggi : 5
Età : 27
Occupazione/Ozio : Studente
Data d'iscrizione : 10.08.07

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Ven Ago 10, 2007 3:13 pm

Al momento attuale il mio filosofo preferito è parmenide. All'inizio ridevo sulla sua teoria che dice "tutto ciò che è pensabile esiste" poi però pensandoci un pò meglio mi sono dovuto ricredere..
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Admin
Admin
Admin
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 114
Età : 29
Data d'iscrizione : 26.07.07

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Ven Ago 10, 2007 3:16 pm

blackgin ha scritto:
Al momento attuale il mio filosofo preferito è parmenide. All'inizio ridevo sulla sua teoria che dice "tutto ciò che è pensabile esiste" poi però pensandoci un pò meglio mi sono dovuto ricredere..
Benvenuto nel nostro forum.. interessante la tua risposta....
Ah quasi dimenticavo di dire la mia. Sì il mio filosofo preferito è nietzsche (non si era capito scusate) perchè è quello che maggiormente si avvicina al mio pensiero. Poi mi piace molto anche hegel anche se non condivido quasi nulla ma è molto affascinante...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://filosofia.forumattivo.com
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Ven Ago 10, 2007 3:59 pm

Admin ha scritto:
Poi mi piace molto anche hegel anche se non condivido quasi nulla ma è molto affascinante...

Anche a me interessa Hegel, ma cosa di Lui condividi e cosa no?

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Admin
Admin
Admin
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 114
Età : 29
Data d'iscrizione : 26.07.07

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Ven Ago 10, 2007 4:01 pm

trismegistus ha scritto:
Admin ha scritto:
Poi mi piace molto anche hegel anche se non condivido quasi nulla ma è molto affascinante...

Anche a me interessa Hegel, ma cosa di Lui condividi e cosa no?
Non condivido le sue basi razionali e nemmeno l'organizzazione dello stato (quindi praticamente nulla) solo che mi sembra così convinto nell'affermare ciò che afferma che mi affascina! Politicamente parlando è un vero genio e lo è stato! I suoi scritti giovanili sono molto interessanti e danno indicazioni storiche da non sottovalutare.. sono stato convincente? rabbit
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://filosofia.forumattivo.com
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Ven Ago 10, 2007 4:05 pm

Admin ha scritto:


Anche a me interessa Hegel, ma cosa di Lui condividi e cosa no?
Non condivido le sue basi razionali e nemmeno l'organizzazione dello stato (quindi praticamente nulla) solo che mi sembra così convinto nell'affermare ciò che afferma che mi affascina! Politicamente parlando è un vero genio e lo è stato! I suoi scritti giovanili sono molto interessanti e danno indicazioni storiche da non sottovalutare.. sono stato convincente? rabbit[/quote]

Convincente... ...ma che mi dici della sua Logica e della sua Estetica?
Cosa ne pensi della "Fenomenologia dello Spirito"?

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Admin
Admin
Admin
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 114
Età : 29
Data d'iscrizione : 26.07.07

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Ven Ago 10, 2007 4:09 pm

[quote="trismegistus"]
Admin ha scritto:


Cosa ne pensi della "Fenomenologia dello Spirito"?

Bè posso dirti che quando parla di coscienza infelice mi stupisce un pò. Si vede che è tedesco o meglio si sente. infatti tutte le sue idee sul popole ebreo e sul perchè dell'infelicità delle coscienze occidentali credenti (io direi solo credenti perchè le altre non le prende in considerazione) sono molto attuali e assolutamente condivisibili. E' chiaro che la sua fede (così diversa da quella tradizionale) abbia un risvolto più logico che spirituale ma ognuno vede la religione (se la vede) a modo proprio. Di certo non si può includere tra i filosofi del sospetto ma anche lui ha dato un bello schiffo morale alla chiesa nonostante il suo forte conservatorismo...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://filosofia.forumattivo.com
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Ven Ago 10, 2007 4:13 pm

Admin ha scritto:

Bè posso dirti che quando parla di coscienza infelice mi stupisce un pò. Si vede che è tedesco o meglio si sente.

Non saprei su questo, è vero che i filosofi tedeschi hanno lasciato e hanno tuttora una particolare "impronta" però non si può negare che la loro unicità e caratteristica è stata molto decisiva nell'improntare l'attuale evolversi della Filosofia.

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Admin
Admin
Admin
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 114
Età : 29
Data d'iscrizione : 26.07.07

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Ven Ago 10, 2007 8:07 pm

trismegistus ha scritto:
Admin ha scritto:

Bè posso dirti che quando parla di coscienza infelice mi stupisce un pò. Si vede che è tedesco o meglio si sente.

Non saprei su questo, è vero che i filosofi tedeschi hanno lasciato e hanno tuttora una particolare "impronta" però non si può negare che la loro unicità e caratteristica è stata molto decisiva nell'improntare l'attuale evolversi della Filosofia.
Sì ma infatti non ho affatto messo in dubbio questo!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://filosofia.forumattivo.com
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Ven Ago 10, 2007 9:26 pm

No non intendevo questo, nel senso che la Filosofia tedesca ha sempre mostrato delle peculiarità diverse, anche superiori con conseguenze storiche rilevanti e non solo, come si dice Hegel ha dato il fondamento per lo stato tedesco, oltre questo ha gettato la base per tutto il dibattito filosofico tedesco successivo.

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Admin
Admin
Admin
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 114
Età : 29
Data d'iscrizione : 26.07.07

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Dom Ago 12, 2007 2:35 pm

trismegistus ha scritto:
No non intendevo questo, nel senso che la Filosofia tedesca ha sempre mostrato delle peculiarità diverse, anche superiori con conseguenze storiche rilevanti e non solo, come si dice Hegel ha dato il fondamento per lo stato tedesco, oltre questo ha gettato la base per tutto il dibattito filosofico tedesco successivo.
Io mi riferivo in particolare al discorso che fa sul popolo ebreo che è comune a molti filosofi tedeschi politicamente impagnati. Kant escluso.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://filosofia.forumattivo.com
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Dom Ago 12, 2007 3:52 pm

Ricordo che anche Marx aveva scritto un saggio sulla questione ebraica, infatti gli ebrei hanno sempre rappresentato un punto fisso nella storia tedesca, nel senso che il loro ruolo sociale li poneva in particolare disparte rispetto agli altri abitanti di questo paese, in particolare il Romanticismo con un ritorno all'idolatria dei miti germanici pagani, della supremazia del popolo tedesco come uno erede dell'Impero Romano, unito all'esaltazione wagneriana e a quelle di miti come Parsifal e Lohengrin e al crescente nazionalismo hanno portato un certo isolamento culturale degli ebrei, che fino ad allora hanno sempre condotto un'esistenza emarginata, anche se partecipanti alla vita culturale, che in seguito li porterà ad abbandonare questa seguendo una diversa via intellettuale, incompatibile con quella presa dai popoli germanici.

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Admin
Admin
Admin
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 114
Età : 29
Data d'iscrizione : 26.07.07

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Dom Ago 12, 2007 3:55 pm

trismegistus ha scritto:
Ricordo che anche Marx aveva scritto un saggio sulla questione ebraica, infatti gli ebrei hanno sempre rappresentato un punto fisso nella storia tedesca, nel senso che il loro ruolo sociale li poneva in particolare disparte rispetto agli altri abitanti di questo paese, in particolare il Romanticismo con un ritorno all'idolatria dei miti germanici pagani, della supremazia del popolo tedesco come uno erede dell'Impero Romano, unito all'esaltazione wagneriana e a quelle di miti come Parsifal e Lohengrin e al crescente nazionalismo hanno portato un certo isolamento culturale degli ebrei, che fino ad allora hanno sempre condotto un'esistenza emarginata, anche se partecipanti alla vita culturale, che in seguito li porterà ad abbandonare questa seguendo una diversa via intellettuale, incompatibile con quella presa dai popoli germanici.
per parlarne anche marx vuol dire che proprio non gli andavano giù..lol!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://filosofia.forumattivo.com
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Dom Ago 12, 2007 4:01 pm

Tenendo conto delle origini ebraiche di Marx... ...comunque quella di Marx è un'analisi sulla volontà degli ebrei tedeschi di raggiungere un'emancipazione civile e politica all'interno della società, rifiutando di considerare la questione ebraica come una questione puramente religiosa e dimostrare l'errore di Bruno Bauer che aveva posto il problema solo in termini religiosi.

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Admin
Admin
Admin
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 114
Età : 29
Data d'iscrizione : 26.07.07

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Dom Ago 12, 2007 4:03 pm

anche se parlare di ebrei prescindendo dall'aspetto religioso è un pò una forzatura a mio parere. comuqnue marx è ebreo di origini mica nella pratica, un pò come freud!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://filosofia.forumattivo.com
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Dom Ago 12, 2007 4:07 pm

Questo è vero, però la sua analisi è di tutto rispetto dato che tratta la questione in maniera scientifica, non dimostrando simpatie per gli ebrei ma giustificando la storicità della situazione in cui si sono trovati.

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
smerdjakov
novellino
novellino
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 25
Età : 30
Occupazione/Ozio : Studente
Data d'iscrizione : 14.08.07

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Mar Ago 14, 2007 10:31 pm

Amo il Kant della "Critica della ragion pura", veramente quel passaggio mi ha sconvolto, credevo che Hume avesse messo la parola fine, mi sembrava assolutamente incontrovertibile la sua gnoseologia...

Poi Nietzsche per quanto riguarda la morte di Dio e i passaggi seguenti.

Kirkegaard mi fa star male...mi trasmette tutta la sua angoscia....per questo lo apprezzo...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Admin
Admin
Admin
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 114
Età : 29
Data d'iscrizione : 26.07.07

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Mer Ago 15, 2007 10:30 am

Smerdjakov ha scritto:
Amo il Kant della "Critica della ragion pura", veramente quel passaggio mi ha sconvolto, credevo che Hume avesse messo la parola fine, mi sembrava assolutamente incontrovertibile la sua gnoseologia...

Poi Nietzsche per quanto riguarda la morte di Dio e i passaggi seguenti.

Kirkegaard mi fa star male...mi trasmette tutta la sua angoscia....per questo lo apprezzo...
In pratica ti piacciono gli opposti!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://filosofia.forumattivo.com
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Mer Ago 15, 2007 6:25 pm

Smerdjakov ha scritto:
Amo il Kant della "Critica della ragion pura", veramente quel passaggio mi ha sconvolto, credevo che Hume avesse messo la parola fine, mi sembrava assolutamente incontrovertibile la sua gnoseologia....

Che ne pensi invece del Kant delle altre due critiche?

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
smerdjakov
novellino
novellino
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 25
Età : 30
Occupazione/Ozio : Studente
Data d'iscrizione : 14.08.07

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Gio Ago 16, 2007 9:16 pm

trismegistus ha scritto:
Che ne pensi invece del Kant delle altre due critiche?

Ho sempre avuto qualche perplessità riguardo all'imperativo morale categorico, mi è spesso sembrata una forzatura diciamo....
La critica del giudizio non la ricordo così bene.... ne deduco che non l'ho apprezzata come la prima critica..... Smile
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
trismegistus
familiare
familiare
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 285
Localizzazione : Vicino alla Svizzera
Occupazione/Ozio : Studente di Filosofia/Filosofare
Data d'iscrizione : 08.08.07

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Gio Ago 16, 2007 9:23 pm

Smerdjakov ha scritto:
trismegistus ha scritto:
Che ne pensi invece del Kant delle altre due critiche?

Ho sempre avuto qualche perplessità riguardo all'imperativo morale categorico, mi è spesso sembrata una forzatura diciamo....
La critica del giudizio non la ricordo così bene.... ne deduco che non l'ho apprezzata come la prima critica..... Smile

Quindi del filosofo di Koeningsberg appezzi più che alto la sua opera più conosciuta: La critica della ragio pura; però quali sono le tue perplessità riguardanti invece La critica della ragion pratica?
La Critica del giudizio era relativa all categorie e alle questioni estetiche anche se in campo estetico uno dei miei preferiti è Kierkegaard, che ha un approccio differente nei confronti della materia.

_________________
Marcet sine adversario virtus
(Lucius Annaeus Seneca minor)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
smarti



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 27.03.08

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Gio Mar 27, 2008 1:49 am

arrivo un pochino in ritardo forse...ma ho scoperto or ora questo forum e subito mi avvento Smile
filosofo preferito...grande adorazione per il sofismo..
Hegel..gran bella filosofia,e quello che che mi ha colpito(benchè non ne condivida pienamente l'intero pensiero,come qualcuno ha già affermato) è l'estremo ottimismo. già il momento dialettico in sè è una genialata. ma poi il fatto di mettere l'uomo, o meglio la ragione umana, al centro del tutto, mostra da una parte la grande debolezza dell'uomo nel confronto con l'esterno, ma anche una grande forza nel voler stabilire un ruolo definito che gli conferisca una netta supremazia(che poi sia vero o meno..chi mai lo saprà!?)
ma, forse perchè il mio primo amore..adoro Seneca,anche se non so mai se considerarlo pienamente un filosofo,inel senso che non ha sviluppato un pensiero originale..ma lo adoro lo stesso Smile
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Fato Avverso
novellino
novellino
avatar

Femmina
Numero di messaggi : 29
Età : 29
Localizzazione : Al centro dell'universo
Occupazione/Ozio : Vita Contemplativa
Data d'iscrizione : 24.06.08

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Mar Giu 24, 2008 5:43 pm

Oh che interessante domanda! XD

Uhm, allora, i miei filosofi preferiti sono, più o meno, tutti. (XD)
Purtroppo la vera spinta verso lo studio della filosofia l'ho avuta solo quest'anno, quindi la mia conoscenza è molto ristretta, e ho preso l'abitudine a non sbilanciarmi in giudizi su filosofie e sistemi che conosco solo superficialmente. Però, per una questione affettiva, i miei filosofi preferiti non possono che essere quelli che per primi mi hanno illuminato, ovvero Hegel e Spinoza.

Dopo la maturità leggerò Kant, e vi saprò dire.
Ma già sono sicura che mi piacerà da morire...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://speculare-utopik.spaces.live.com
Lorenzo_92

avatar

Maschio
Numero di messaggi : 2
Età : 26
Localizzazione : Roma
Occupazione/Ozio : Studente
Data d'iscrizione : 14.05.09

MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   Gio Mag 14, 2009 11:02 pm

Il mio filosofo preferito è senza dubbio David Hume, un uomo eccezionale. Trovo che sia molto sottovalutato e che venga spesso solo "usato" (almeno è quello che la maggior parte delle volte accade nelle scuole) per introdurre il tanto stimato Kant...tuttavia sono rimasto davvero affascinato dal suo pensiero. Lo scetticismo per me si pone come traguardo a chi spinge la speculazione filosofica fino in fondo, partendo ovviamente da giuste basi.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Filosofo preferito   

Torna in alto Andare in basso
 
Filosofo preferito
Torna in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Letteratura italiana con il prof. Pappalardo
» 14 FILOSOFO

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Filosofia :: Filosofia :: Filosofia-
Vai verso: